giovedì 17 marzo 2011

Torta Arancione

La sanità degli uomini sta più nell'aggiustato uso della cucina, che nelle scatole e negli alberelli degli speziali.                                     (F.Redi)

Si, vi posso assicurare che carote e cioccolato sono un abbinamento ottimo..se poi ci aggiungiamo anche il cocco diventa sublime! Lo so che detti così, boh, sembrano ingredienti accostati un pò male per una torta ma fidatevi, provatela. Non è una torta troppo dolce e zuccherosa e per questo la consiglio a quelle ragazze che magari sono attente alla linea (ok, anche io dovrei stare attenta :D ) ma che non vogliono rinunciare a una bella fetta di torta per merenda o per colazione (uh! a colazione è perfetta!)

Ecco gli ingredienti:
- 300 gr. di carote
- 3 uova
- 150 gr. di mandorle sgusciate
- 150 gr. di zucchero
- 150 gr. farina di cocco
- 1 bustina di lievito per dolci
- 200 gr. di cioccolato fondente (in tavoletta)



Cominciate pelando le carote. Assicuratevi di avere 300 grammi di carote pelate perché, se ne pesate la stessa quantità prima di togliere lo strato esterno, una volta tolto ne avrete una quantità moooolto minore. 300 grammi NETTI. Quindi pelatele e poi pesatele :)



A questo punto tritatele nel mixer molto finemente e versatele in una ciotola abbastanza capiente.




 Ora tritate le mandorle insieme allo zucchero fino a che otterrete una specie di farina e aggiungetela  alle carote tritate.



Aggiungete anche la farina di cocco: quest’ingrediente non è difficile da trovare, è venduto in buste in qualsiasi supermercato.
Infine unire al composto le uova intere e la bustina di lievito (per un risultato migliore, versate la polvere del lievito con l’aiuto di un colino o un setaccio, si amalgamerà meglio con il composto). Mescolate bene il tutto con un cucchiaio di legno.



Preparate una teglia (io ne uso una di 24 cm di diametro), imburratela e infarinatela. Per quanto riguarda il diametro, potete usare teglie di diverse misure: più piccola è, più la torta vi verrà alta, decidete voi, io la preferisco bassa. Meglio sarebbe se la teglia fosse “a cerniera“, cioè di quelle in cui si può staccare il bordo dalla base (quella nelle foto non lo è). Vi dico questo perché può darsi che la torta si attacchi: con la teglia a cerniera sarà più facile togliere la torta dalla teglia.
 



 Versatevi dentro il composto della torta ed, essendo questo molto pastoso e molle, dovrete livellarlo bene col cucchiaio.




Adesso infornate! La cottura è un po’ strana e abbastanza lunga: mettete la torta nel forno già caldo a 160° per 10 minuti; al termine di questi minuti, portate la temperatura a 180° e lasciate la torta in forno per altri 40 minuti (forse qualche minuto in meno va bene lo stesso..). Il motivo per una cottura così lunga è perché l’impasto è ricco di acqua (ha 300gr di carote!) ma ha poca farina (zero se non si considera quella di cocco) e quindi ha bisogno di più tempo per asciugarsi.
Quando leverete la torta dal forno sarà molto scura, tanto da sembrare bruciata, ma non preoccupatevi, va bene.




Intanto che la torta si raffredda, sciogliete a bagnomaria il cioccolato.






Una volta sciolto, ricoprite la superficie della torta che avrete messo in un piatto da portata. Fate attenzione quando togliete la torta dalla teglia perché, essendo molto morbida, potrebbe rompersi.


Ricoprite per bene tutta la torta e poi lasciate che il cioccolato solidifichi. Come decorazione finale, mentre il cioccolato solidifica, spargete un po’ di polvere di cocco sulla torta.



Volete una variante? Una volta, per rimediare al fatto che la torta mi si era attaccata e rotta in tanti pezzi, ho inventato questa variante che alla fine, boh, c’è chi la giudica meglio dell’originale. Mettete i pezzi di torta in un piatto e fondete il cioccolato. A questo punto, anziché ricoprire i pezzi, mettete al centro della tavola la ciotola con il cioccolato fuso e caldo e inzuppateci i pezzi della torta. Viene una cosa che boh..contrasto caldo-freddo, contrasto amaro-dolce..roba da urlo.

Provatela e raccontatemi cosa ne pensate :)

p.s. mi scuserete per la pessima qualità delle foto :D

7 commenti:

  1. oddio quanto amo questa torta...

    RispondiElimina
  2. allora bene! prova a farla!

    RispondiElimina
  3. peccato non mi piaccia il cocco...ma ha un aspetto ottimo comunque!

    RispondiElimina
  4. Dopo questa ricetta, ho smesso di seguire "Cotto e mangiato.". Aspetto le prossime ricette. Bellissimo blog, Silvia. :)

    RispondiElimina
  5. senti deve essere proprio buona me la porti a lezione??? :)

    RispondiElimina
  6. La mia preferita =)
    ti prego, dimmi che l'hai fatta anche per stasera!!!!

    RispondiElimina
  7. Ho fatto anche questaaaa!!!ed è venuta meglio della prima all'aspetto (anche se, come sapore, forse mi è piaciuta più l'altra)!! Sono molto molto contenta! :)

    RispondiElimina